Chi sono - DARIO CUCOLO Massage Therapist
305
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-305,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,vss_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Quando inizia il tuo percorso da massaggiatore?

Sembrerà abbastanza scontato ma il mio percorso per questa professione inizia da cliente; è stato un massaggio ricevuto nel 2007 quando giocavo a calcio (altra mia grande passione) che ha guidato il mio percorso di formazione iniziato nel 2008 e da allora non ho mai più smesso. Ancora oggi la mia formazione è un processo continuo, studio sempre nuove tecniche e nozioni relative a questa meravigliosa arte. Un modo completamente nuovo di interagire con le persone e un’opportunità enorme di arricchimento personale che passa attraverso il tatto.

Quale massaggio consiglieresti per garantire una sensazione di benessere a lungo termine?

Se consideriamo che lo stress comporta tensione muscolare e che le tensioni possono provocare un blocco del nostro stato di benessere, ritengo senza alcun dubbio che il massaggio antistress sia in assoluto il più valido e sicuramente uno dei più belli da ricevere; la mente durante un massaggio entra in uno stato di rilassamento profondo, risvegliando e favorendo di fatto, un processo di autoguarigione. Consiglio vivamente a tutti di provare un massaggio antistress come esercizio per sgombrare la mente.

Quali categorie di persone possono ricevere un massaggio e quali devono evitarlo?

La cosa bella del massaggio è che chiunque può riceverlo. Dal neonato alla persona anziana, ogni fase della vita prevede massaggi che possono migliorare lo stato di benessere. Il massaggio sportivo per l’atleta, il drenaggio linfatico per gli inestetismi, l'antistress per chi è sovraccaricato da tensioni e l’ayurveda per chi vuole intraprendere un viaggio sensoriale nel proprio corpo. Il massaggio non è una terapia invasiva da evitare in particolari condizioni psicofisiche, è un dovere che abbiamo nei confronti del nostro corpo e della nostra mente per regalarci amore totale.

Quali dovrebbero essere, secondo te, le caratteristiche principali di un massaggiatore?

Come in tutto, è la passione a fare la differenza. Per la categoria dei massaggiatori le gratificazioni passano attraverso il miglioramento dello stato psicofisico dei clienti. Il buon massaggiatore, per me, è da giudicare nei dettagli che fanno sentire la persona rassicurata, serena e a suo agio. Cambiare la percezione di benessere nelle persone è possibile e questo per me rappresenta l’obiettivo del mio lavoro.

Formazione / Abilitazioni

Corso Massaggiatore in massaggio sportivo
Dott. Pasquale Ippolito (coordinatore specializzandi presso Ospedale Pascale di Napoli), Napoli (Italia)

Diploma di massaggiatore Estetico

Autorizzato dalla regione Campania ai sensi della L.R.14/09 presso Gesfor s.r.l, Napoli (Italia)

Master in Pompages e Ponsage

a cura della dott.ssa Maria Del Franco

Master in Massaggio Miofasciale/Sportivo

a cura della dott.ssa Maria Del Franco

Corso di Linfotaping

Operatore taping kinesiologico “Linfotaping”